Sport

Juventus – Milan 1 – 1, LE PAGELLE: Morata brilla, risponde Rebic

Juventus – Milan 1 – 1 | Marcatori: 5′ p.t. Morata (J), 31′ s.t. Rebic (M)

La Juventus di Allegri prosegue la crescita iniziata contro il Malmoe e il Milan si conferma squadra che non arretra dinnanzi a nessuno. Finisce in pareggio allo Stadium al termine di una partita accesa.

Le due squadre partono infatti subito a mille. Entrambe giostrano la palla con qualità, ma la Juventus è più “cattiva”, determinata e si aggiudica il primo tempo grazie al gol di Morata innescato da un passaggio in profondità di Dybala.

Il Milan prova a rispondere ma difficilmente trova occasioni concrete. Anche nella seconda frazione di gioco i ritmi si mantengono alti e i rossoneri crescono, tentando a testa bassa di recuperare lo svantaggio.

Ci riesce Rebic che spizzica di testa un pallone mettendolo dove Szczesny non può arrivare. Buone risposte da entrambi i fronti e un punto a testa. I due allenatori possono abbozzare un sorriso mentre si proiettano alla prossima gara.

INTER – BOLOGNA 6 -1, LE PAGELLE

Juventus, 4-4-2: Szczesny 6; Danilo 6, Bonucci 6, Chiellini 6.5, Alex Sandro 5.5; Cuadrado 6 (26′ s.t. Chiesa 6), Bentancur 5.5, Locatelli 5.5, Rabiot 6; Dybala 7 (33′ s.t. Kulusevski s.v.), Morata 8 (30′ s.t. Kean s.v.).

Milan, 4-2-3-1: Maignan 6; Tomori 6.5, Kjaer 6 (35′ p.t. Kalulu 6.5), Romagnoli 5.5, Hernandez 5; Tonali 6.5, Kessié 5.5 (19′ s.t. Bennacer 6); Saelemaekers 5 (19′ s.t. Florenzi 6), Brahim Diaz 6 (45+3′ Maldini s.v.), Leao 5.5; Rebic 7.5.

I MIGLIORI

Dybala: rinnovo a un passo. La Joya sente la fiducia e ripaga con le prestazioni. Oggi inventa, disegna calcio e diventa metronomo della squadra.

Morata: gol e prestazione. Lo spagnolo è il più aggressivo dei suoi. Pericoloso quando accelera e generoso per favorire l’inserimento dei compagni. Oggi è imprevedibile.

Rebic: secondo gol consecutivo dopo quello di Anfield. Il croato ormai è una certezza per i rossoneri e la rete segnata di testa non era per nulla semplice.

I PEGGIORI

Saelemaekers: evanescente. Il calciatore offensivo meno pericoloso tra i rossoneri. Nel secondo tempo l’allenatore comprende le sue difficoltà e preferisce Florenzi.

T. Hernandez: l’allenatore gli chiede di spingere, lui ci riesce solo a tratti, o meglio s’illumina solo in un’azione a fine secondo tempo. Non è il solito treno che macina l’esterno. Probabilmente Danilo e Cuadrado sono due clienti scomodi.

LEGGI ANCHE

I RISULTATI DELLA 4A GIORNATA DI SERIE A

L'articolo Juventus – Milan 1 – 1, LE PAGELLE: Morata brilla, risponde Rebic proviene da Stadionews24.

Fonte: StadioNews24

Commenta con Facebook:

Mostra altro

Redazione

R.T.M. (Radio Torre Macauda) nasce nel 1989, ed ha il suo punto di forza nel lavoro di squadra. Il format dell’emittente, guidato dall’ottobre 1997 dal direttore artistico Giuseppe Morrione, è un mix di musica, intrattenimento ed informazione, con l’obiettivo di avvicinarsi il più possibile alla gente, proponendo un palinsesto diverso rispetto ai vari momenti della giornata (musica italiana – grandi successi – musica dance e techno-house).

Articoli correlati

Adblock rilevato

Per favore disattiva il tuo Adblock!