Sport

Palermo – Bari 1 – 1 / LE PAGELLE: Lucca col botto, Accardi il migliore

Alla fine il pareggio è il risultato più giusto: premia un Palermo volenteroso (ma modesto) che ha inseguito il gol fino all’autolesionismo e punisce un Bari che è apparso più talentuoso dei rosanero ma che non ha mai chiuso la gara giocando con sufficienza. Il gol di Lucca, pazzesco per potenza e precisione, ha reso giustizia alla mole di gioco espressa dal Palermo nella ripresa.

La disamina tecnica la rimandiamo a freddo perchè l’impressione è che ancora il Palermo non ha trovato la quadra tattica e ha rischiato un altro doloroso stop. Il bilancio è aggravato dagli infortuni di Marconi e Lancini.

PALERMO (4-3-3): Pelagotti 6; Accardi 7, Somma 5, Marconi s.v. (dal 26′ p.t. Lancini 5,5; dal 27′ s.t. Valente s.v.), Crivello 6; Palazzi 5 (dal 18′ s.t. Floriano 5), Odjer 5,5, Luperini 5; Kanoute 5 (dal 18′ s.t. Silipo 5), Saraniti 5, Rauti 6 (dal 27′ s.t. Lucca 7).

BARI (3-4-3): Frattali 6,5; Celiento 6 (dal 10′ s.t. Semenzato 6), Sabbione 6,5, Di Cesare 6; Ciofani 6,5, Maita 5,5, De Risio 5,5 (dal 47′ s.t. Bianco s.v.), D’Orazio 6; Marras 7 (dal 47′ s.t. Candelellone s.v.), Antenucci 5,5 (dal 47′ Simeri s.v.), D’Ursi 6,5 (dal 30′ s.t. Lollo s.v.).

Pelagotti 6: Assiste inerme al flipper che porta al gol di D’Ursi, poi gli toccano due parate non difficili.

Accardi 7: Continua crescita atletica e di personalità. Percorre la fascia cento volte, mette due crosso interessanti e un assist al bacio che Luperini non concretizza. Guadagna punti gara dopo gara.

Somma 5: Lontanissimo da una condizione atletica accettabile. Poca sicurezza, un errore grave in fase di impostazione. Sull’azione del gol resta a guardare Marras che lo sconcerta con le finte.

Marconi s.v.: Nei primi minuti il Bari è ancora in attesa e praticamente non deve fare nulla di significativo. Poi si stira, speriamo non sia nulla di serio.

(dal 26′ p.t. Lancini) 5,5: Più sicuro di Somma ma decisamente a disagio in una difesa poco protetta. Era sembrato in ripresa atletica dopo un lungo periodo di inattività ma poi si fa di nuovo male.

(dal 27′ s.t. Valente) s.v.: Gioca terzino destro in una squadra ormai senza equilibrio tattico.

Crivello 6: Corre molto sulla sinistra e anche lui, come Accardi, è utile alla causa nelle azioni offensive. E’ in affanno nell’azione che porta il Bari al vantaggio.

Palazzi 5: Nel ruolo di play basso ci saremmo aspettati di più. Non inventa nulla, non velocizza il gioco ed è anche molto impreciso in molti passaggi. Un passo indietro.

(dal 18′ s.t. Floriano) 5: pronti-via e spreca due palle nel tentativo di sviluppare un’azione personale. Poi praticamente più nulla.

Odjer 5,5: In posizione di mezzala avanzata gioca meno palloni ed è meno utile alla squadra: prova qualche conclusione dalla distanza senza alcuna fortuna. Con l’uscita di Palazzi torna a giocare più “basso” e con la squadra sbilanciata il lavoro non gli manca.

Luperini 5: Nuova insufficienza, sebbene faccia qualcosina in più. E’ comunque ancora alla ricerca di un ruolo preciso e – come aggravante – spreca all’alba della ripresa il gol dell’1 a 1 mandando alto di testa in tuffo. Non è nemmeno fortunato perchè il gol lo segna alla sua maniera (inserimento con tempismo) a dieci minuti dalla fine ma gli viene annullato per fuorigioco di Saraniti.

Kanoute 5: Primi 10′ buoni, poi via via scompare dal campo. Troppo poco per meritare la sufficienza, peccato perchè ha le qualità per saltare l’avversario e mettere la squadra in superiorità numerica. Ma alla fine dei conti non incide quasi nulla. Giusto il cambio.

(dal 18′ s.t. Silipo) 5: Paga per colpe non sue ma deve imparare a incidere sulla partita anche se entri a metà ripresa e anche se hai il morale sotto i tacchi.

Saraniti 5: Ha due piccole chances ma non ha il guizzo giusto. Poi la partita la guarda: combatte come sempre ma non tocca palla. Ha l’aggravante di “inquinare” con un fuorigioco netto l’azione che aveva portato Luperini al pareggio.

Rauti 6: E’ quello che gioca più palloni dalla metà campo in avanti ed è quello che cerca con più convinzione il gol: ci va vicino nei primi minuti ma Frattali gli nega la gioia con una bella parata, qualche minuto dopo – di testa – potrebbe fare di più ma non centra lo specchio della porta. Ma la sufficienza la merita.

(dal 27′ s.t. Lucca s.v.) 7: Il primo pallone che tocca è quello su punizione diretta da quasi 30 metri: se non ci fosse la rete il pallone viaggerebbe ancora oltre lo stresso di Messina. Forza pazzesca.

LEGGI ANCHE

PALERMO – BARI: LA CRONACA DEL MATCH

SERIE C: RISULTATI E CLASSIFICA

L'articolo Palermo – Bari 1 – 1 / LE PAGELLE: Lucca col botto, Accardi il migliore proviene da Stadionews24.

Fonte: StadioNews24

Commenta con Facebook:

Mostra altro

Redazione

R.T.M. (Radio Torre Macauda) nasce nel 1989, ed ha il suo punto di forza nel lavoro di squadra. Il format dell’emittente, guidato dall’ottobre 1997 dal direttore artistico Giuseppe Morrione, è un mix di musica, intrattenimento ed informazione, con l’obiettivo di avvicinarsi il più possibile alla gente, proponendo un palinsesto diverso rispetto ai vari momenti della giornata (musica italiana – grandi successi – musica dance e techno-house).

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare:

Close

Adblock rilevato

Per favore disattiva il tuo Adblock!