Sport

Playoff Serie C a rischio rinvio: la Lega Pro pensa al piano B

Il rinvio di Triestina – Virtus Verona causa Covid (QUI i dettagli) mette seriamente a rischio i playoff di Serie C, quantomeno nella forma in cui la Lega Pro aveva deciso (comunque) di disputarli. La necessità di dover riprogrammare la partita rischia ora di dover rimettere mano al calendario e anche di dover approntare un “piano B” per il format della post season. Il Consiglio Direttivo di Lega era già stato convocato a prescindere per parlare del tema “Coppa Italia”, ma è chiaro che gli sviluppi sul fronte playoff diventeranno irrimediabilmente il tema principale.

L’unica previsione in chiave Covid che la Lega Pro aveva assunto sin qui era stata quella di estendere la stessa linea e le stesse regole della regular season per i rinvii in caso di focolai, ma allo stesso tempo si era deciso di non “accorciare” il format (come era accaduto dopo il lockdown nel 2020): gara secca dunque nei primi due turni; andata e ritorno a partire dalla fase nazionale (primo e secondo turno nazionale, semifinali e finale). Lo stop imposto alla Virtus Verona (fermata per provvedimento dell’autorità sanitaria) rischia invece di sparigliare subito le carte.

La Lega Pro è ora pronta a riunirsi e a prendere una decisione. Bisognerà decidere se proseguire con il calendario già impostato facendolo semplicemente slittare in attesa di disputare Triestina – Virtus Verona oppure prendere in corsa una decisione più drastica per i turni successivi l‘ipotesi è quella di tornare al format “d’emergenza” applicato nella scorsa stagione (solo turni in gara secca sul campo della migliore classificata), accorciando dunque la durata dei playoff per quanto concerne il numero di partite da giocare. L’unica certezza è che – al contrario del 2019/20 – i tempi sono stretti: non si potrà andare oltre il 30 giugno, data canonica del finale di stagione imposta dalle norme federali.

LEGGI ANCHE

PRIMO TURNO PLAYOFF: PROGRAMMA E RISULTATI

L'articolo Playoff Serie C a rischio rinvio: la Lega Pro pensa al piano B proviene da Stadionews24.

Fonte: StadioNews24

Commenta con Facebook:

Mostra altro

Redazione

R.T.M. (Radio Torre Macauda) nasce nel 1989, ed ha il suo punto di forza nel lavoro di squadra. Il format dell’emittente, guidato dall’ottobre 1997 dal direttore artistico Giuseppe Morrione, è un mix di musica, intrattenimento ed informazione, con l’obiettivo di avvicinarsi il più possibile alla gente, proponendo un palinsesto diverso rispetto ai vari momenti della giornata (musica italiana – grandi successi – musica dance e techno-house).

Articoli correlati

Adblock rilevato

Per favore disattiva il tuo Adblock!