Sport

Fiorentina – Inter 1 – 2, LE PAGELLE: Lautaro e Handanovic strepitosi, bene Nico

FIORENTINA – INTER 1 – 2 | Marcatori: 3′ p.t. Nico Gonzalez (F); 29′ p.t. Lautaro Martinez (I); 37′ p.t. Lautaro Martinez (I)

L’Inter vince la Coppa Italia. La squadra di Inzaghi rimonta la Fiorentina grazie alla doppietta di un grande Lautaro Martinez e conquista il trofeo dopo una gara intensa e combattuta fino all’ultimo minuto.

Il primo tempo è bellissimo. La Fiorentina parte forte e va in vantaggio con Nico Gonzalez, bravo a sfruttare un cross rasoterra di Ikonè. La Viola pressa a uomo a tutto campo, i nerazzurri faticano a costruire l’azione e vanno in difficoltà. Quando la squadra di Italiano cala d’intensità, però, escono fuori le qualità dell’Inter. Prima Dzeko sbaglia a tu per tu con Terracciano, poi ci pensa Lautaro a ribaltare il risultato con una doppietta da grande attaccante.

Nella ripresa è la Fiorentina a fare la partita, l’Inter difende col baricentro basso e nei primi 25 minuti soffre poco. Le sostituzioni – e il cambio di modulo, Italiano passa al 4-2-4 – danno nuova linfa alla Viola, che va più volte vicina al pari ma Handanovic è decisivo con una parata clamorosa su Jovic. L’assedio finale non porta frutti, così i nerazzurri possono esultare dopo una gara tiratissima.

SERIE B, SI ACCENDE IL MERCATO DEGLI ALLENATORI

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano 6; Dodò 6 (dal 37′ s.t. Terzic s.v.), Milenkovic 4.5, Quarta 5 (dal 25′ s.t. Ranieri 6), Biraghi 5.5; Amrabat 6 (dal 25′ s.t. Jovic 5), Castrovilli 6 (dal 15′ s.t. Mandragora 5.5); Nico Gonzalez 7, Bonaventura 6.5, Ikonè 6 (dal 15′ s.t. Sottil 5.5); Cabral 5.5.

INTER (3-5-2): Handanovic 7.5; Darmian 5.5, Acerbi 6, Bastoni 5 (dal 13′ s.t. de Vrij 6); Dumfries 5.5, Barella 7, Brozovic 6.5, Calhanoglu 6 (dal 38′ s.t. Gagliardini s.v.), Dimarco 5 (dal 22′ s.t. Gosens 5.5); Lautaro Martinez 8 (dal 38′ s.t. Correa s.v.), Dzeko 5.5 (dal 13′ s.t. Lukaku 6).

I TIFOSI DEL MESSINA ‘INVADONO’ LA DIRETTA DI FEDEZ

I MIGLIORI

Lautaro Martinez 8: si prende la squadra sulle spalle nel momento di maggiore difficoltà, da leader vero. Prima manda in porta Dzeko, poi è bravissimo a segnare il gol (il centesimo con la maglia dell’Inter) del pari dopo un grande movimento sul filo del fuorigioco. Completa l’opera con una rete in girata volante che è una perla e tanto sacrificio. Fuoriclasse.

Handanovic 7.5: mette la firma sulla conquista della Coppa Italia con una parata clamorosa su Jovic nel secondo tempo. Basta questo prodigio per un voto altissimo, il giusto premio per un portiere troppo bistrattato ma che negli anni si è sempre dimostrato affidabile.

Barella 7: l’inizio di partita è complicato, Amrabat non lo fa respirare così deve correre in giro per il campo a trovare spazio. Ha qualità da vendere e non spreca un pallone, prova sempre a giocare anche con l’avversario vicino. Mette a referto anche l’assist per il secondo gol di Lautaro Martinez. Sempre decisivo.

Nico Gonzalez 7: sta vivendo un momento magico. Dopo pochi minuti è lui a farsi trovare pronto sul secondo palo e a segnare la rete del vantaggio Viola. Ci prova e ci riprova, è il più pericoloso della sua squadra anche durante la ripresa. Non molla mai.

Bonaventura 6.5: è il regista offensivo della Fiorentina, tutte le azioni pericolose passano dai suoi piedi, come quella del gol di Nico. Corre tantissimo per dare sempre un’opzione di passaggio ai compagni e anche quando nel secondo tempo arretra la posizione è comunque utile alla manovra.

I PEGGIORI

Milenkovic 4.5: protagonista in negativo negli episodi chiave. Tiene in gioco Lautaro in occasione del gol del pari, poi si fa anticipare sempre dall’argentino nell’1 – 2. Non una gran serata per il 4 della Viola…

Quarta 5: Italiano prepara la partita con la marcatura a uomo a tutto campo e il duello che lo riguarda è quello con Lautaro Martinez. Fino a quando i suoi compagni lo proteggono, riesce a reggere, poi va in apnea e la situazione peggiora nella ripresa, quando entra Lukaku e lo ‘punta’. Italiano capisce la situazione e lo sostituisce poco dopo l’ingresso dell’attaccante belga.

Jovic 5: in venti minuti ha due occasioni clamorose per fare gol ma proprio non è la sua stagione. Prima si fa ipnotizzare da Handanovic e poi spreca di testa da pochi passi. Bocciato anche stasera.

Bastoni 5: in difficoltà già dai primissimi minuti, quando stringe troppo la posizione e lascia spazio a Nico Gonzalez sul secondo palo in occasione del primo gol. Non riesce a essere incisivo in fase di possesso palla, un suo punto di forza, nel secondo tempo viene ammonito e Inzaghi lo sostituisce poco dopo per non rischiare.

Dimarco 5: è in ritardo nella chiusura del secondo palo sul gol di Nico Gonzalez, poi va in difficoltà anche fisica nel duello con Dodò, uno dei giocatori più in forma della Fiorentina. Poco incisivo in fase offensiva, Inzaghi lo vede a corto di fiato e lo sostituisce a metà secondo tempo.

LEGGI ANCHE

UFFICIALE, PALERMO IN RITIRO IN TRENTINO: LOCALITÀ E DATE

L'articolo Fiorentina – Inter 1 – 2, LE PAGELLE: Lautaro e Handanovic strepitosi, bene Nico proviene da Stadionews24.

Fonte: StadioNews24

Commenta con Facebook:

Mostra altro

Redazione

R.T.M. (Radio Torre Macauda) nasce nel 1989, ed ha il suo punto di forza nel lavoro di squadra. Il format dell’emittente, guidato dall’ottobre 1997 dal direttore artistico Giuseppe Morrione, è un mix di musica, intrattenimento ed informazione, con l’obiettivo di avvicinarsi il più possibile alla gente, proponendo un palinsesto diverso rispetto ai vari momenti della giornata (musica italiana – grandi successi – musica dance e techno-house).

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare:

Close

Adblock rilevato

Per favore disattiva il tuo Adblock!